Osservare il meteo e studiare il clima

Per anni, Laszlo Fisli ha inserito con successo il programma GLOBE nelle sue lezioni: fino al 2012 in tutte le classi dell'istituto scolastico di Schüpberg (dalla 1a alla 9a classe), poi nella scuola elementare e a tempo pieno di Ziegelried (dalla 3a alla 6a classe). Oggi lavora come pedagogista curativo e afferma: «I bambini si sentono toccati in prima persona dai cambiamenti climatici e sono quindi interessati a questo tema.»

Laszlo Fisli, come affronta il tema del clima con gli allievi durante le sue lezioni?
Questo tema fa parte della vita quotidiana dei bambini: «Come sarà il tempo?», «Cosa devo mettermi?», «Perché fa freddo d'inverno?»… I bambini si pongono regolarmente simili domande. Per me, come insegnante, è un vantaggio potermi riallacciarmi alle esperienze già vissute dai miei allievi, perché così le lezioni diventano più avvincenti. I ragazzi entrano inoltre in contatto con il tema del «clima» anche attraverso i media, però hanno difficoltà a contestualizzarne le cause e gli effetti. È qui che la lezione svolge un compito importante. Dato che gli allievi sono toccati da questi temi, hanno pure un vivo interesse per questa materia.

Come affronta il tema durante le lezioni?
Ho un duplice approccio: da un lato lo integro nella vita scolastica di tutti i giorni, per esempio osservando le condizioni meteorologiche; dall'altro tratto gli aspetti fondamentali durante la lezione di studio dell'ambiente. In quest'ambito non voglio trasmettere solo concetti astratti, bensì mi adopero affinché gli allievi si facciano un'idea concreta della problematica. Infatti, imparano non solo a leggere i dati rilevati con gli strumenti di misurazione, ma anche a costruire questi strumenti.

Come riesce ad integrare il programma GLOBE nelle lezioni?
Le osservazioni e le misurazioni che riguardano meteo e clima sono trasmesse direttamente a GLOBE. Qui sono ripetute regolarmente e i risultati sono poi inseriti in una banca dati internazionale. Si realizzano quindi dei grafici che sono poi interpretati e gli sviluppi a lungo termine registrati sono in seguito illustrati e discussi.

Quali contenuti/competenze trasmessi sono per lei particolarmente importanti?
Gli allievi imparano ad occuparsi in modo autonomo di un compito per un periodo di tempo prolungato sotto la propria responsabilità. Scoprono quanto sia importante lavorare con precisione. Devono valutare i risultati delle misurazioni e confrontarli con quelli rilevati in altre postazioni nel mondo intero. In tal modo imparano pure a capire la differenza fra meteo e clima e, attività alquanto avvincente, a preparare le proprie previsioni meteorologiche.

Cosa consiglia agli insegnanti che desiderano integrare il programma GLOBE nelle loro lezioni?
Gli insegnanti ricevono molta assistenza dal programma. Un corso introduttivo insegna loro addirittura a preparare la lezione con esempi pratici. Vale quindi la pena di approfittare di questa opportunità offerta.

 Grazie mille per l'interessante conversazione.

www.education21.ch/it/ventuno

GLOBE è un programma di formazione internazionale per tutti i livelli scolastici nel settore della scienza del sistema terrestre. Permette di svolgere attività di ricerca e mette a disposizione materiale utile per gli insegnanti e gli allievi. Le classi sono messe in contatto fra loro e collegate in rete a livello regionale e mondiale tramite il programma. Con GLOBE si promuovono le competenze metodologiche correlate alle scienze naturali compatibili con il piano di studio. 
www.globe-swiss.ch

Ospite

Laszlo Fisli
Docente e pedagogista

 

 

 

   

Collegamenti

Altre testimonianze

Rivista ventuno

 

Contatto

Christoph Frommherz
Comunicazione
tel +41 31 321 00 25
email