L'ESS nel panorama internazionale: decennio mondiale

Il decennio mondiale dell’educazione allo sviluppo sostenibile ( 2005-2014) è terminato, ma trova il suo proseguo nel Programma d’azione globale per l’ESS (Global Action Programme, GAP). Inoltre, l’ESS è ben ancorata nell’Agenda 2030 con i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS 4.7)

Lo sviluppo sostenibile

Il Rapporto Brundtland, pubblicato nel 1987 dalla Commissione mondiale per l’ambiente e lo sviluppo, ha definito un concetto di sviluppo sostenibile. In sostanza, «lo sviluppo sostenibile soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro bisogni».
Il vertice mondiale dell’ONU tenutosi a Rio nel 1992 ha successivamente creato le basi politiche per concretizzare questa visione. Con l’istituzione dell’Agenda 21, i 182 Stati firmatari si sono impegnati nell’attuazione pratica dello sviluppo sostenibile.

Educazione allo Sviluppo Sostenibile

Proclamando gli anni 2005-2014 come «Decennio mondiale dell’educazione allo sviluppo sostenibile», l’assemblea generale dell’ONU ha riaffermato che l’educazione è una condizione essenziale per la promozione della sostenibilità.

Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs): Educazione2030 e piano di azione

Il Piano d’azione Educazione 2030, trae origine dall’Agenda 2030 che comprende 17 obiettivi. Uno di questi obiettivi, il 4.7. è dedicato all’Educazione allo sviluppo sostenibile:

« Garantire entro il 2030 che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile, anche tramite un’educazione volta ad uno sviluppo e uno stile  di vita sostenibile, ai diritti umani, alla parità di genere, alla promozione di una cultura pacifica e non violenta, alla cittadinanza globale e alla valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile». (UNESCO)

Nel mese di luglio 2016, la Svizzera ha presentato una prima serie di misure per l’attuazione dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile (è possibile leggere qui il comunicato stampa e il rapporto).

Programma d’azione globale

Il Programma d’azione globale (Global Action Programme, GAP) per l’ESS porrà l’accento su 5 ambiti d’azione prioritari:

  • Realizzare politiche a sostegno dell’ESS
  • Trasformare gli ambienti di apprendimento e di formazione
  • Rafforzare le competenze di educatori e formatori
  • Responsabilizzare e mobilitare i giovani
  • Accelerare la ricerca di soluzioni sostenibili a livello locale

Strategia UNECE per l'Educazione per lo Sviluppo Sostenibile

La Commissione economica per l’Europa (UNECE) dispone dal 2015 di una strategia per l’ESS. Il suo scopo è incoraggiare gli stati membri UNECE a sviluppare e introdurre l’ESS nei loro sistemi educativi formali, in tutti i soggetti rilevanti, e anche nei sistemi di educazione informale e non formale. È possibile visionare qui il  documento della strategia (PDF in francese).

Altre informazioni sul decennio mondiale dell’ESS

L'ESS @ l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU)

Programmi & progetti internazionali e nazionali