L'educazione alla cittadinanza e ai diritti umani

L'educazione alla cittadinanza incoraggia il vivere insieme e la ricerca collettiva di soluzioni ai problemi della società. Affronta questioni legate al potere e al diritto, così come cause ed effetti dell'azione civica e politica. L'obiettivo principale dell'educazione alla cittadinanza è incoraggiare l'azione civica e politica.

Ciò implica l'apprendimento di conoscenze di base, necessarie alla partecipazione democratica attiva e alla difesa dei diritti umani. Vengono inoltre affrontate le conseguenze dell'azione politica sull'economia, sulla società e sull'ambiente (ad esempio, l'impatto di determinate decisioni democratiche sui diritti umani o sulle questioni legate al buon governo).

Competenze

L'educazione alla cittadinanza stimola lo sviluppo delle seguenti competenze :

  • Conoscenza dei fattori politici : comprendere ed analizzare in modo critico i concetti legati alla sfera politica (democrazia, diritti umani, interesse collettivo)
  • Capacità di giudizio : valutare le problematiche sociali cosi come le decisioni politiche con un approccio critico ed identificarne i valori di base che li ispirano
  • Capacità d'azione : articolare le proprie posizioni su tematiche politiche, tenendo conto degli interessi e delle posizioni altrui.  Orientare la propria azione civica o politica tenendo conto dei propri bisogni e di quelli degli altri
  • Competenze metodologiche : formulare le proprie opinioni oralmente o per iscritto (ad esempio sui media) e analizzare il contenuto dei diversi media in modo critico

Legami con l'ESS

L'educazione alla cittadinanza e l'ESS mirano entrambe a fornire agli individui gli strumenti con i quali poter partecipare attivamente ed in modo autonomo alla società. Condividono lo stesso impegno per la democrazia e i diritti umani, quali base per una vita migliore per tutti.
Rispetto all'educazione alla cittadinanza, l'ESS pone maggiore attenzione alla dimensione mondiale (interessi e bisogni delle popolazioni del resto del mondo) e alla dimensione futura (interessi e bisogni delle generazioni future), oltre ad un'orientazione verso un benessere comune.
L'educazione alla cittadinanza cosi come l'ESS implicano un esame critico degli interessi, in alcuni casi contrastanti, dell'economia, della società e dell'ambiente e una riflessione consapevole sui valori in gioco in ogni azione civica o politica.

La cittadinanza nel Piano di studio

L'educazione alla cittadinanza è presente nei contesti di formazione generale - Vivere insieme ed educazione alla cittadinanza –  permette agli allievi di analizzare le tematiche d'attualità e di partecipare a progetti collettivi. Gli allievi sviluppano uno spirito critico, analizzano le interdipendenze e il si esercitano nel cambiamento di prospettiva. Essi si implicano in progetti limitati o di lunga durata, acquisendo così una prospettiva sistemica dei problemi. L'educazione alla cittadinanza viene trattata anche nell’ambito delle scienze umane e sociali – storia ed educazione civica, favorendo così la comprensione della democrazia (giornata dei diritti del bambino, Agenda 21, tematiche legate alla parità uomo-donna) e della sua progressione storica, nel rispetto delle minoranze e dei diritti umani. Il dibattito e il concetto di votazione vengono praticati.

ESS e PER (francese)

La cittadinanza nel Lehrplan 21 (tedesco)