L'educazione alla cittadinanza mondiale

L'educazione alla cittadinanza analizza le sfide globali e le interdipendenze e i loro legami con la nostra vita quotidiana (ad esempio, i beni di consumo provenienti da tutto il mondo, le migrazioni, la mobilità, ecc.). La giustizia sociale su scala mondiale e lo sviluppo sostenibile sono alla base di quest'approccio.

L'obiettivo dell'educazione alla cittadinanza è accrescere la consapevolezza alle sfide globali e agli orientamenti che la società può intraprendere per affrontarle. L'educazione alla cittadinanza permette di identificare le interdipendenze mondiali e le relazioni di potere nascoste nella nostra vita quotidiana. Ciò implica una presa di coscienza delle proprie rappresentazioni, stereotipi e pregiudizi. L'educazione alla cittadinanza si basa sui valori della giustizia sociale e sull'idea guida dello sviluppo sostenibile.

Competenze

L'educazione alla cittadinanza incoraggia gli allievi a posizionarsi in un mondo globalizzato e ad effettuare le proprie scelte in modo consapevole. Permette inoltre di analizzare le interdipendenze mondiali, d'individuare i diversi attori coinvolti e di considerare gli aspetti legati ai diritti umani. Gli allievi identificano gli interessi presenti nelle questioni socialmente vive e prendono coscienza dei propri valori e di quelli degli altri. In un'ottica di pedagogia interculturale, riconoscono nelle tematiche affrontate la loro parte di responsabilità e i propri margini di manovra.  Acquisiscono gradualmente le competenze necessarie per lo scambio e la collaborazione all’interno di gruppi eterogenei.

Legami con l'ESS

L'educazione alla cittadinanza considera tutti gli aspetti dello sviluppo sostenibile e le loro interazioni, ma si concentra principalmente sulla dimensione spaziale (locale-globale). Inoltre, la dimensione sociale (la giustizia sociale, che implica una ripartizione equa delle risorse) risulta centrale.

La cittadinanza nel Piano di studio

L'insegnamento dei temi legati alla cittadinanza si svolge durante tutta la scolarità dell'obbligo nell'Area scienze umane sociali – scienze naturali (1° e 2° ciclo dimensione ambiente, 3° ciclo a seconda degli approcci sotto Geografia, Storia ed educazione civica e Scienze naturali). La cittadinanza è inoltre una componente importante per la formazione generale, in particolare nel Contesto « Vivere insieme ed educazione alla cittadinanza ». 
Gli obiettivi si rifanno da una parte alle Competenze trasversali (sapersi porre da punti di vista diversi, saper risolvere confitti in modo costruttivo, saper stabilire nessi e cogliere specificità, saper partecipare a progetti di interesse collettivo, ecc.) e dall’altra sono specifici :

  • Convivere con la capacità di fare parte di un gruppo, di una classe o della scuola, di relazionarsi in modo attivo
  • Conoscere i diritti e i doveri a disposizione degli allievi, dei docenti e degli altri partner; rispettarsi nelle relazioni
  • Conoscere le istituzioni politiche locali, nazionali ed internazionali
  • Partecipare al loro sviluppo con progetti commisurati alle proprie possibilità, conoscendo i diritti e i doveri politici ad esse collegati
  • Essere in grado di analizzare le sfide di una società globalizzata, prendere posizione e agire all’interno di progetti di educazione allo sviluppo durevole e sostenibile

ESS e PER (francese)

La cittadinanza mondiale nel Lehrplan 21 (tedesco)