"Un gomitolo nel piatto" per il 1° ciclo

 
"Un gomitolo nel piatto" si srotola anche nelle aule del 1° ciclo: un'attività per sensibilizzare i bambini sulle sfide legate ai nostri consumi alimentari

Dimitri, 7 anni, adora le fragole. Soprattutto insieme a una pallina di gelato alla vaniglia. Invece non ha mai sentito parlare di Ramon, il contadino spagnolo che le ha coltivate, e ancora meno di Andrea, il camionista che le ha trasportate al supermercato vicino a casa sua. Grazie all'attività "Un gomitolo nel piatto" destinato agli allievi del 1° ciclo e con l'aiuto di un gomitolo di spago, Dimitri è in grado di collegare tutti questi personaggi e scoprire le sfide e le interdipendenze (sociali, economiche e ambientali) dei nostri consumi alimentari da un punto di vista sostenibile.

Dopo le versioni per il e il ciclo, l'attività "Un gomitolo nel piatto" è ora a disposizione anche degli insegnanti del 1° ciclo. Il suo carattere interdisciplinare e le competenze che vengono allenate, ne fanno un'attività ideale per fare dell'educazione allo sviluppo sostenibile (ESS) in classe. Essa illustra in modo semplice e ludico le interdipendenze e suscita la riflessione attorno al tema dell'alimentazione.  

Per il 1° ciclo, l'obiettivo principale è quello di far prendere coscienza che siamo interconnessi in maniera indiretta con persone ed elementi necessari alla produzione degli alimenti da noi consumati. I docenti sono in seguito liberi di approfondire l'una o l'altra tematica, in funzione degli obiettivi prefissati o in base alle richieste o ai dubbi degli allievi. 

Creata dalle associazioni belghe Quinoa et Rencontre des Continents con il nome di «Jeu de la ficelle» (letteralmente gioco dello spago), questa attività è stata adattata da éducation21 al contesto scolastico svizzero e ai cicli della scuola dell'obbligo con riferimento ai piani di studio regionali.

Quaderni per cicli

       
1° ciclo 2° ciclo 3° ciclo
 
 
   

Disegni di alcune classi (NE)