Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESS) | Il portale

Diritti del fanciullo - Diritti umani

Quali sono i diritti del bambino? A chi si applicano i diritti del bambino? Come possono i bambini e i giovani discernere i loro diritti? I diritti dei bambini sono anche diritti umani? Da quanto tempo esistono e perché? Perché sono così importanti?

Introduzione
1° ciclo
2° ciclo
3° ciclo
Sec. II
Ulteriori risorse
  •    1. Pertinenza del tema

      

       2. Educazione allo sviluppo sostenibile (ESS)

     

       3. Trasposizione didattica

  • Nel Piano di Studio

    La Scuola pubblica ticinese si assume la missione di formazione organizzando l’azione dei e delle docenti e degli istituti scolastici in base a vari principi, fra questi i diritti e i doveri dell’essere umano e i diritti dell’infanzia.  Ai bambini e agli adolescenti deve essere data la possibilità di partecipare allo sviluppo positivo di tutto quanto li circonda, di conoscere i loro diritti e anche di poterli difendere. Il confronto con i diritti dell’infanzia deve poter essere inserito nella vita quotidiana concreta degli allievi.

    Per il 1° ciclo questo significa:

    • Sviluppo personale: rispetto di sé, delle regole e degli altri.
    • Area SUS/SN – dimensione ambiente: riconoscere e orientarsi negli spazi di vita famigliari e locali.
    • Area SUS/SN – dimensione ambiente: rispettare l’ambiente e la società in cui si agisce e capire le principali regole che li caratterizzano. Valutare i propri comportamenti in relazione alle regole e alle procedure definite.
    • Formazione generale - vivere assieme ed educazione alla cittadinanza: l'importanza di rendere i bambini consapevoli della responsabilità delle proprie scelte e delle proprie azioni.


    Competenze trasversali: collaborazione, comunicazione, pensiero creativo, pensiero riflessivo e critico.

    Materiali didattici

    Schede sui diritti dell'infanzia (IDE)
    Ogni anno, il 20 novembre, si celebra la Giornata Internazionale del Bambino. In questa occasione, éducation21 e l'Istituto internazionale dei diritti del bambino (IDE) pubblicano una serie di schede didattiche, il cui tema varia da un anno all'altro. Nel 2019, questa sarà la cittadinanza partecipativa (pubblicazione imminente).
     

    Shodaï a scuola (documentario, 14 min.)
    Shodai ha 8 anni e vive nel villaggio di Juanpur, in Bangladesh. Ci conduce attraverso la sua giornata che inizia con un bagno nel vicino stagno. Shodai è l’unico della sua famiglia che può frequentare la scuola, mentre il fratello maggiore lavora nei campi di riso.

     
      I Diritti dei Bambini e delle Bambine
    Questa tesi di Bachelor rappresenta lo spunto ideale per trattare il tema dei diritti del bambino alla scuola dell'infanzia. Un percorso ben documentato che è focalizzato sulla creazione di un gioco da tavola facilmente replicabile in qualsiasi sezione di SI con la possibilità di adattarlo ai propri bisogni. L'autrice è partito dal voler "dare un contributo alla scarsa presenza di fonti inerenti l’argomento dei diritti affrontato alla scuola dell’infanzia.
     
    Il bianco e il rosso
    Un angioletto se ne va in giro per il mondo a compiere buone azioni. Ma non è solo: lo segue un diavoletto che invece si diverte a fare piccoli dispetti a tutti. Due tipi simili è difficile che possano convivere tranquillamente. Entrambi non sopportano che si faccia del male ai bambini.
     
    Bambini in cammino (DVD)
    Questa selezione di sette film dà un’idea della vita dei bambini e dei giovani di altri paesi e società, fungendo da punto di partenza per confrontarsi con la quotidianità e i diritti dei bambini. Confrontando le condizioni di vita qui e altrove emergono similitudini e differenze; inoltre l’identificazione con i coetanei di altri paesi facilita l’empatia e la comprensione. Il non rispetto dei diritti e delle necessità fondamentali sensibilizza i bambini e i giovani all’importanza dei loro diritti.
     
    Apprendimento cooperativo nella scuola dell'infanzia
    Il volume presenta il percorso di ricerca e di azione in alcune scuole dell'infanzia nell'ideazione e realizzazione di un curricolo di attività cooperative finalizzate all'educazione interculturale, mostrandone gli effetti positivi a livello di competenze sociali, relazionali ed emotive, ma anche cognitive e metacognitive.
     
    Sogni di libertà
    Le parole contenute in questo prezioso libro sono importanti, scritte da persone importanti che, in non pochi casi, hanno rischiato la vita per aver inseguito e difeso i propri sogni di libertà. Oggi, purtroppo, la libertà resta un sogno per tante, troppe persone. Amnesty International celebra quarant’anni di attività in difesa dei diritti umani in Italia.
     
    Il pianeta nel piatto
    Una delle sfide più urgenti del nostro pianeta è quella di assicurare all’umanità un’alimentazione sana, nutriente e sostenibile, concetto definito dalla FAO con l’espressione “sicurezza alimentare”. Quale modo migliore per sensibilizzare i più piccoli a questo diritto universale, al consumo sostenibile e alla riduzione degli sprechi se non attraverso rime gioiose?
     
    Rispetto, non razzismo (DVD)
    La convivenza nel rispetto reciproco presuppone apertura mentale e curiosità. I film raccolti in questo DVD invitano gli allievi ad occuparsi in maniera critica e differenziata dei diversi aspetti legati al fenomeno del razzismo. Imparano a conoscere le cause e le conseguenze, analizzano meccanismi complessi, riflettono sui propri atteggiamenti e sviluppano delle strategie per superare i pregiudizi, evitare la discriminazione e promuovere i diritti umani.
     
    Crescere il giusto - Elementi di educazione civile
    Giustizia, legalità, convivenza solidale. Valori fondanti di una cittadinanza attiva, matura e democratica o concetti astratti, vuoti, talvolta retorici? La questione è aperta in un contesto nel quale spesso il richiamo alla legalità sancisce il discrimine tra inclusi ed esclusi, gli apparati di giustizia perpetuano le disuguaglianze, la convivenza si separa dalla solidarietà. C’è, dunque, bisogno di chiarezza. Anche sul versante educativo. Educare a che cosa? Ed educare come?
     

    Pratiche ESS

    Filosofia per bambini
    “Filosofia per bambini” è un approccio pedagogico che prende sul serio le domande e gli sforzi degli allievi per acquisire conoscenze. L’approccio incoraggia i bambini a formulare e giustificare i propri pensieri e ad adottare prospettive diverse. Far filosofia in classe è un modo per imparare il rispetto reciproco, l’apertura e la tolleranza (breve video). 
     

    Attività didattiche di attori esterni

     

    Al momento non abbiamo attività didattiche di attori esterni sul tema per questo livello scolastico nel nostro database.
    Questa pagina sarà aggiornata regolarmente (vedi data in fondo alla scheda), quindi basta consultarla di nuovo in futuro.

     
    aggiornato il 16.09.19
  • Nel Piano di Studio

    La Scuola pubblica ticinese si assume la missione di formazione organizzando l’azione dei e delle docenti e degli istituti scolastici in base a vari principi, fra questi i diritti e i doveri dell’essere umano e i diritti dell’infanzia.  Ai bambini e agli adolescenti deve essere data la possibilità di partecipare allo sviluppo positivo di tutto quanto li circonda, di conoscere i loro diritti e anche di poterli difendere. Il confronto con i diritti dell’infanzia deve poter essere inserito nella vita quotidiana concreta degli allievi.

    Per il 2° ciclo questo significa:

    • Sviluppo personale: rispetto di sé, delle regole e degli altri.
    • Area SUS/SN – dimensione ambiente: riconoscere l’importanza dei doveri e dei diritti dell’essere umano.
    • Area SUS/SN – dimensione ambiente: progettare e praticare dei modelli di comportamento prosociali, rispettosi di sé, degli altri e dell’ambiente.
    • Formazione generale - vivere assieme ed educazione alla cittadinanza: l'importanza di rendere i bambini consapevoli della responsabilità delle proprie scelte e delle proprie azioni anche al di fuori dalla vita scolastica.
    • Ambito di competenza Istituzioni: vivere l'esperienza istituzionale dovendo rispettare regole e potendo beneficiare di alcuni servizi della scuola.

     
    Competenze trasversali: collaborazione, comunicazione, pensiero creativo, pensiero riflessivo e critico.

    Materiali didattici

    Schede sui diritti dell'infanzia (IDE)
    Ogni anno, il 20 novembre, si celebra la Giornata Internazionale del Bambino. In questa occasione, éducation21 e l'Istituto internazionale dei diritti del bambino (IDE) pubblicano una serie di schede didattiche, il cui tema varia da un anno all'altro. Nel 2019, questa sarà la cittadinanza partecipativa (pubblicazione imminente).
     
    Il grande libro dei diritti
    Alice è uscita dal "Paese delle meraviglie" per andare ad esplorare il Paese dei bambini sul pianeta Terra. Nel corso del suo lungo viaggio, scopre che non è facile essere un bambino vero. Allora, di tappa in tappa, scopre i diritti del bambino. Volume di grandissimo successo, si presta ad essere utilizzato come testo di narrativa nel secondo ciclo della scuola elementare e inizio scuola media o come spunto per attività di drammatizzazione.
     
    Convenzione sui diritti del fanciullo
    Questo piccolo opuscolo, prodotto da éducation21, grazie al contributo di vari associazioni, enti e in particolare la Conferenza intercantonale dell’istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP) e l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), propone il testo integrale (54 articoli) della convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia. L’opuscolo è gratuito e la sua diffusione è limitata esclusivamente alla Svizzera.
     
     

    Una giornata con Aïcha (documentario, 13 min.)
    Aïcha, 9 anni, abita in un quartiere periferico di Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso nell’Africa occidentale. Siccome vorrebbe diventare dottoressa ci tiene a essere una brava allieva. Studia in modo disciplinato per gli esami in corso. Dopo le lezioni, le figlie devono aiutare nei lavori domestici prima di potersi dedicare ai compiti.

     
      Uniamoci! - Insieme per i Diritti dell'infanzia
    Il dossier pedagogico contiene dapprima un'introduzione e una breve visione della storia dei Diritti dell'infanzia, seguite da informazioni di base e indicazioni per l'insegnante. Completano il dossier le schede di lavoro e le proposte di attività fotocopiabili rivolte direttamente agli alunni. I contenuti pedagogici sono stati elaborati in maniera tale che l'insegnante possa selezionarli in funzione dei propri obiettivi e del tempo a disposizione: personalizzando così il proprio percorso didattico.
     
      Bambini in cammino (DVD)
    Questa selezione di sette film dà un’idea della vita dei bambini e dei giovani di altri paesi e società, fungendo da punto di partenza per confrontarsi con la quotidianità e i diritti dei bambini. Confrontando le condizioni di vita qui e altrove emergono similitudini e differenze; inoltre l’identificazione con i coetanei di altri paesi facilita l’empatia e la comprensione. Il non rispetto dei diritti e delle necessità fondamentali sensibilizza i bambini e i giovani all’importanza dei loro diritti.
     
      Apprendimento cooperativo e educazione interculturale
    La sfida dell'educazione interculturale attraverso l'utilizzo del "cooperative learning" vuole essere dunque, per insegnanti e educatori, un suggerimento mirato ad affrontare gli effetti della globalizzazione ormai diffusi in ogni classe. Saper cogliere il multiculturalismo come opportunità di crescita, anziché viverlo come rischio o svantaggio, è ciò che il volume si propone, grazie a un progetto di ampio respiro rivolto alla scuola primaria.
     
    Il cammino dei diritti
    Il cammino dei diritti è lungo, ci sono salite e curve che lo nascondono alla vista. Alcune delle persone che lo hanno percorso prima di noi sono state molto coraggiose. Sono partite da sole e hanno cercato compagni strada facendo. Altre hanno dovuto superare mille ostacoli e i loro racconti – ora che tocca a noi andare avanti – ci aiutano a superare le difficoltà. Uno strumento semplice per studiare la storia e condividere l'impegno di chi ha intrapreso la via per garantire i diritti a ogni persona.
     
      Sogni di libertà
    Le parole contenute in questo prezioso libro sono importanti, scritte da persone importanti che, in non pochi casi, hanno rischiato la vita per aver inseguito e difeso i propri sogni di libertà. Oggi, purtroppo, la libertà resta un sogno per tante, troppe persone. Amnesty International celebra quarant’anni di attività in difesa dei diritti umani in Italia.
     
    Il pianeta nel piatto
    Una delle sfide più urgenti del nostro pianeta è quella di assicurare all’umanità un’alimentazione sana, nutriente e sostenibile, concetto definito dalla FAO con l’espressione “sicurezza alimentare”. Quale modo migliore per sensibilizzare i più piccoli a questo diritto universale, al consumo sostenibile e alla riduzione degli sprechi se non attraverso rime gioiose?
     
    Rispetto, non razzismo (DVD)
    La convivenza nel rispetto reciproco presuppone apertura mentale e curiosità. I film raccolti in questo DVD invitano gli allievi ad occuparsi in maniera critica e differenziata dei diversi aspetti legati al fenomeno del razzismo. Imparano a conoscere le cause e le conseguenze, analizzano meccanismi complessi, riflettono sui propri atteggiamenti e sviluppano delle strategie per superare i pregiudizi, evitare la discriminazione e promuovere i diritti umani.
     
    Crescere il giusto - Elementi di educazione civile
    Giustizia, legalità, convivenza solidale. Valori fondanti di una cittadinanza attiva, matura e democratica o concetti astratti, vuoti, talvolta retorici? La questione è aperta in un contesto nel quale spesso il richiamo alla legalità sancisce il discrimine tra inclusi ed esclusi, gli apparati di giustizia perpetuano le disuguaglianze, la convivenza si separa dalla solidarietà. C’è, dunque, bisogno di chiarezza. Anche sul versante educativo. Educare a che cosa? Ed educare come?
     

    Pratiche ESS

    Filosofia per bambini
    “Filosofia per bambini” è un approccio pedagogico che prende sul serio le domande e gli sforzi degli allievi per acquisire conoscenze. L’approccio incoraggia i bambini a formulare e giustificare i propri pensieri e ad adottare prospettive diverse. Far filosofia in classe è un modo per imparare il rispetto reciproco, l’apertura e la tolleranza (breve video). 
     

    Attività didattiche di attori esterni

      Al momento non abbiamo attività didattiche di attori esterni sul tema per questo livello scolastico nel nostro database.
    Questa pagina sarà aggiornata regolarmente (vedi data in fondo alla scheda), quindi basta consultarla di nuovo in futuro.
     
    aggiornato il 16.09.19
  • Nel Piano di Studio

    La Scuola pubblica ticinese si assume la missione di formazione organizzando l’azione dei e delle docenti e degli istituti scolastici in base a vari principi, fra questi i diritti e i doveri dell’essere umano e i diritti dell’infanzia.  Ai bambini e agli adolescenti deve essere data la possibilità di partecipare allo sviluppo positivo di tutto quanto li circonda, di conoscere i loro diritti e anche di poterli difendere. Il confronto con i diritti dell’infanzia deve poter essere inserito nella vita quotidiana concreta degli allievi.
    I saperi irrinunciabili (7.3.1.) prevedono che alla fine della scuola media l’allievo dovrebbe essere in grado di comunicare, dibattere, confrontare opinioni e punti di vista nel rispetto delle procedure democratiche; capire il valore della democrazia nel suo divenire storico, nel rispetto delle minoranze e dei diritti umani.

    Questo lo si può ottenere per esempio con le seguenti manifestazioni di competenza:

    • Sviluppo personale: rispetto di sé, delle regole e degli altri.
    • SUS/SN – storia ed educazione civica: riconoscere nei valori di una società sia dei cambiamenti sia delle persistenze sul pian politico, sociale ed economico.
    • SUS/SN – storia ed educazione civica: comprendere di vivere in una società multiculturale in cui sono necessari tolleranza, rispetto e, a livello politico, volontà di portare avanti un progetto di integrazione nel rispetto della realtà del territorio.
    • Ambito di competenza Istituzioni: vivere l'esperienza istituzionale dovendo rispettare regole e potendo beneficiare di alcuni servizi della scuola.

     
    Competenze trasversali: collaborazione, comunicazione, pensiero creativo, pensiero riflessivo e critico.

    Materiali didattici

    Schede sui diritti dell'infanzia (IDE)
    Ogni anno, il 20 novembre, si celebra la Giornata Internazionale del Bambino. In questa occasione, éducation21 e l'Istituto internazionale dei diritti del bambino (IDE) pubblicano una serie di schede didattiche, il cui tema varia da un anno all'altro. Nel 2019, questa sarà la cittadinanza partecipativa (pubblicazione imminente).
     
    Convenzione sui diritti del fanciullo
    Questo piccolo opuscolo, prodotto da éducation21, grazie al contributo di vari associazioni, enti e in particolare la Conferenza intercantonale dell’istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP) e l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), propone il testo integrale (54 articoli) della convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia. L’opuscolo è gratuito e la sua diffusione è limitata esclusivamente alla Svizzera.
     
    Uniamoci! - Insieme per i Diritti dell'infanzia
    Il dossier pedagogico contiene dapprima un'introduzione e una breve visione della storia dei Diritti dell'infanzia, seguite da informazioni di base e indicazioni per l'insegnante. Completano il dossier le schede di lavoro e le proposte di attività fotocopiabili rivolte direttamente agli alunni. I contenuti pedagogici sono stati elaborati in maniera tale che l'insegnante possa selezionarli in funzione dei propri obiettivi e del tempo a disposizione: personalizzando così il proprio percorso didattico.
     
    Dalla parte sbagliata
    Il romanzo per ragazzi ci porta a seguire, a dieci anni dalla morte di Iqbal, le vite di Fatima e Maria, ormai ventenni. Una, Fatima, emigrata in Italia, lavora come domestica e vive sradicata in una terra che non l'accoglie, l'altra, Maria, rimasta in Pakistan, continua la lotta per i diritti, scontrandosi oltre che con lo sfruttamento economico, con il fondamentalismo. Focalizzato sulle condizioni di lavoro in Italia a confronto con situazioni simili in Pakistan mettendo in evidenza lo sfruttamento minorile.
     
    Project Humanity: il senso di umanità si può imparare
    Piattaforma online utilizzabile sia quale strumento didattico, sia come base per un progetto scolastico, che si concentra sulla sensibilizzazione ai quattro principi umanitari ovvero umanità, imparzialità, neutralità e indipendenza. Principi che stanno alla base di qualsiasi aiuto umanitario. Le classi sono guidate attraverso un processo di apprendimento in cui vengono trattati vari aspetti dell’ESS.
     
    Schiavi (documentario animato, 15 min)
    La bambina Abuk, 9 anni, e il giovane Machiek, 15 anni, provengono dal Sudan del Sud e sono due vittime della schiavitù infantile e della tratta di esseri umani. Nel film raccontano la loro terrificante storia in occasione di un’intervista in Svezia. Dopo un viaggio in Svezia, sono ritornati in Sudan, dove oggi entrambi vanno a scuola.
     
    Senza casa né diritti
    La questione delle migrazioni ambientali solleva delle sfide sociali, economiche, scientifiche, ecologiche e politiche, che si declinano in modo diverso in funzione del contesto e dei punti di vista. Come si può affrontare questo fenomeno multifattoriale in classe? Come sensibilizzare gli allievi alla questione delle migrazioni ambientali, tema apparentemente così lontano dal loro quotidiano? Questo set didattico è la risposta.

     

    Cercare rifugio - Rachel (documentario animato, 6 min.)
    La diciassettenne Rachel racconta la vera storia della sua persecuzione e fuga. Rachel e la sua famiglia sono cristiani e nel loro paese a maggioranza musulmana sono discriminati, ciò che li induce a fuggire in Europa. Rachel frequenta la scuola e, più tardi, vorrebbe diventare avvocatessa, per aiutare le persone che si trovano in una situazione simile alla sua.

     
     

    Diritti umani
    Il libro è una possibile fonte per li docente dalla quale poter attingere informazioni, dati e curiosità utili per affrontare il tema dei Diritti Umani. Esso contiene infatti i principali documenti sul tema arricchiti di una breve introduzione. Le informazioni contenute possono inoltre essere utili per fornire degli spunti agli studenti, stimolare delle discussioni o per approfondire determinati aspetti legati alla storia dei diritti umani qui e altrove.

     
      Regole in guerra: avventura croce rossa
    "Regole in guerra" si occupa di guerra, fuga e migrazione, nonché delle regole del diritto internazionale umanitario. Si compone di due parti: Un modulo online offre agli studenti una panoramica su cosa significa vivere come civili in una zona di guerra. Inoltre, c'è un dossier in cui gli insegnanti possono trovare suggerimenti per le loro lezioni.
     
    Il cammino dei diritti
    Il cammino dei diritti è lungo, ci sono salite e curve che lo nascondono alla vista. Alcune delle persone che lo hanno percorso prima di noi sono state molto coraggiose. Sono partite da sole e hanno cercato compagni strada facendo. Altre hanno dovuto superare mille ostacoli e i loro racconti – ora che tocca a noi andare avanti – ci aiutano a superare le difficoltà. Uno strumento semplice per studiare la storia e condividere l'impegno di chi ha intrapreso la via per garantire i diritti a ogni persona.
     
    La Buena Vida - La bella vita (documentario, 52 minuti)
    Il film racconta dell’estrazione del carbone nel nord-est della Colombia. La miniera di Cerrejón, che con i suoi 700 km2 è la miniera di carbone a cielo aperto più grande al mondo, si espande sempre più vicino al villaggio di una comunità Wayúu, che dovrà essere spostata altrove. Alla fine di lunghe trattative, la popolazione accetta la proposta, a patto che vengano soddisfatte alcune condizioni. La multinazionale mineraria non rispetta però gli accordi.
     

    Sotto il velo
    Fumetto che pone l'accento sui pregiudizi e come superarli tramite i disegni e i testi dell'autrice, originaria della Tunisia e cittadina di Roma. Piacevole nella lettura e originale nella costruzione. Adatto da utilizzare in classe per intero o anche solo l'una o l'altra tavola che tratta un tema specifico.

     
      Bambini in cammino (DVD)
    Questa selezione di sette film dà un’idea della vita dei bambini e dei giovani di altri paesi e società, fungendo da punto di partenza per confrontarsi con la quotidianità e i diritti dei bambini. Confrontando le condizioni di vita qui e altrove emergono similitudini e differenze; inoltre l’identificazione con i coetanei di altri paesi facilita l’empatia e la comprensione. Il non rispetto dei diritti e delle necessità fondamentali sensibilizza i bambini e i giovani all’importanza dei loro diritti.
     
      Rispetto, non razzismo (DVD)
    La convivenza nel rispetto reciproco presuppone apertura mentale e curiosità. I film raccolti in questo DVD invitano gli allievi ad occuparsi in maniera critica e differenziata dei diversi aspetti legati al fenomeno del razzismo. Imparano a conoscere le cause e le conseguenze, analizzano meccanismi complessi, riflettono sui propri atteggiamenti e sviluppano delle strategie per superare i pregiudizi, evitare la discriminazione e promuovere i diritti umani.
     
    Crescere il giusto - Elementi di educazione civile
    Giustizia, legalità, convivenza solidale. Valori fondanti di una cittadinanza attiva, matura e democratica o concetti astratti, vuoti, talvolta retorici? La questione è aperta in un contesto nel quale spesso il richiamo alla legalità sancisce il discrimine tra inclusi ed esclusi, gli apparati di giustizia perpetuano le disuguaglianze, la convivenza si separa dalla solidarietà. C’è, dunque, bisogno di chiarezza. Anche sul versante educativo. Educare a che cosa? Ed educare come?
     

    Pratiche ESS

      Al momento non abbiamo esempi di pratiche ESS sul tema per questo livello scolastico nel nostro database.
    Questa pagina sarà aggiornata regolarmente (vedi data in fondo alla scheda), quindi basta consultarla di nuovo in futuro.
     

    Attività didattiche di attori esterni

      Al momento non abbiamo attività didattiche di attori esterni sul tema per questo livello scolastico nel nostro database.
    Questa pagina sarà aggiornata regolarmente (vedi data in fondo alla scheda), quindi basta consultarla di nuovo in futuro.
     
    aggiornato il 16.09.19
  • Nel Piano di Studio

    Formazione professionale: programma  quadro per l'insegnamento della cultura generale
    Area d'apprendimento società: aspetti cultura, diritto, etica, identità e socializzazione, politica.

    Scuole di maturità liceale: piano quadro degli studi per le scuole di maturità
    Materie: storia, economia e diritto, filosofia.

    Materiali didattici

      Convenzione sui diritti del fanciullo
    Questo piccolo opuscolo, prodotto da éducation21, grazie al contributo di vari associazioni, enti e in particolare la Conferenza intercantonale dell’istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP) e l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), propone il testo integrale (54 articoli) della convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia. L’opuscolo è gratuito e la sua diffusione è limitata esclusivamente alla Svizzera.
     
      Diritti umani
    Il libro è una possibile fonte per li docente dalla quale poter attingere informazioni, dati e curiosità utili per affrontare il tema dei Diritti Umani. Esso contiene infatti i principali documenti sul tema arricchiti di una breve introduzione. Le informazioni contenute possono inoltre essere utili per fornire degli spunti agli studenti, stimolare delle discussioni o per approfondire determinati aspetti legati alla storia dei diritti umani qui e altrove.
     
      Il cammino dei diritti
    Il cammino dei diritti è lungo, ci sono salite e curve che lo nascondono alla vista. Alcune delle persone che lo hanno percorso prima di noi sono state molto coraggiose. Sono partite da sole e hanno cercato compagni strada facendo. Altre hanno dovuto superare mille ostacoli e i loro racconti – ora che tocca a noi andare avanti – ci aiutano a superare le difficoltà. Uno strumento semplice per studiare la storia e condividere l'impegno di chi ha intrapreso la via per garantire i diritti a ogni persona.
     
      Dalla parte sbagliata
    Il romanzo per ragazzi ci porta a seguire, a dieci anni dalla morte di Iqbal, le vite di Fatima e Maria, ormai ventenni. Una, Fatima, emigrata in Italia, lavora come domestica e vive sradicata in una terra che non l'accoglie, l'altra, Maria, rimasta in Pakistan, continua la lotta per i diritti, scontrandosi oltre che con lo sfruttamento economico, con il fondamentalismo. Focalizzato sulle condizioni di lavoro in Italia a confronto con situazioni simili in Pakistan mettendo in evidenza lo sfruttamento minorile.
     
    L'oro (Mystery)
    Noi associamo l'oro, preziosa materia prima, a momenti di felicità, senza renderci conto di quello che accade dietro le quinte. La produzione dell'oro richiede il lavoro di tanti bambini che si calano nelle miniere, a scapito della loro salute visto l'utilizzo di mercurio per l'estrazione. Questo mystery è stato creato da una docente di una scuola professionale ticinese.
     
    Project Humanity: il senso di umanità si può imparare
    Piattaforma online utilizzabile sia quale strumento didattico, sia come base per un progetto scolastico, che si concentra sulla sensibilizzazione ai quattro principi umanitari ovvero umanità, imparzialità, neutralità e indipendenza. Principi che stanno alla base di qualsiasi aiuto umanitario. Le classi sono guidate attraverso un processo di apprendimento in cui vengono trattati vari aspetti dell’ESS.
     
      Per amore dell'acqua. Flow
    Nel libro e il DVD allegato la regista raccoglie e documenta numerose prove contro la crescente privatizzazione di un patrimonio mondiale d’acqua dolce sempre più scarso, mettendo a fuoco problematiche riguardanti politica, inquinamento, diritti umani e l'avvento di uno spietato cartello mondiale dell'acqua.
     
      La Buena Vida - La bella vita (documentario, 52 minuti)
    Il film racconta dell’estrazione del carbone nel nord-est della Colombia. La miniera di Cerrejón, che con i suoi 700 km2 è la miniera di carbone a cielo aperto più grande al mondo, si espande sempre più vicino al villaggio di una comunità Wayúu, che dovrà essere spostata altrove. Alla fine di lunghe trattative, la popolazione accetta la proposta, a patto che vengano soddisfatte alcune condizioni. La multinazionale mineraria non rispetta però gli accordi.
     
    Sotto il velo
    Fumetto che pone l'accento sui pregiudizi e come superarli tramite i disegni e i testi dell'autrice, originaria della Tunisia e cittadina di Roma. Piacevole nella lettura e originale nella costruzione. Adatto da utilizzare in classe per intero o anche solo l'una o l'altra tavola che tratta un tema specifico.
     
      Bambini in cammino (DVD)
    Questa selezione di sette film dà un’idea della vita dei bambini e dei giovani di altri paesi e società, fungendo da punto di partenza per confrontarsi con la quotidianità e i diritti dei bambini. Confrontando le condizioni di vita qui e altrove emergono similitudini e differenze; inoltre l’identificazione con i coetanei di altri paesi facilita l’empatia e la comprensione. Il non rispetto dei diritti e delle necessità fondamentali sensibilizza i bambini e i giovani all’importanza dei loro diritti.
     
    Rispetto, non razzismo (DVD)
    La convivenza nel rispetto reciproco presuppone apertura mentale e curiosità. I film raccolti in questo DVD invitano gli allievi ad occuparsi in maniera critica e differenziata dei diversi aspetti legati al fenomeno del razzismo. Imparano a conoscere le cause e le conseguenze, analizzano meccanismi complessi, riflettono sui propri atteggiamenti e sviluppano delle strategie per superare i pregiudizi, evitare la discriminazione e promuovere i diritti umani.
     
    Crescere il giusto - Elementi di educazione civile
    Giustizia, legalità, convivenza solidale. Valori fondanti di una cittadinanza attiva, matura e democratica o concetti astratti, vuoti, talvolta retorici? La questione è aperta in un contesto nel quale spesso il richiamo alla legalità sancisce il discrimine tra inclusi ed esclusi, gli apparati di giustizia perpetuano le disuguaglianze, la convivenza si separa dalla solidarietà. C’è, dunque, bisogno di chiarezza. Anche sul versante educativo. Educare a che cosa? Ed educare come?
     

    Pratiche ESS

    Modulo d'apprendimento: elementi costitutivi della democrazia
    Chi può avere voce in capitolo in una democrazia? Chi decide? Chi può esprimersi? È giusto ad esempio non poter votare in Svizzera a sedici anni? La democrazia è equa, anche se non sarà mai possibile accontentare tutti? Queste e altre domande simili sono state trattate dagli studenti dell’opzione complementare di storia presso il liceo NSM di Berna. (breve video)
     

    Attività didattiche di attori esterni

      Al momento non abbiamo attività didattiche di attori esterni sul tema per questo livello scolastico nel nostro database.
    Questa pagina sarà aggiornata regolarmente (vedi data in fondo alla scheda), quindi basta consultarla di nuovo in futuro.
     
    aggiornato il 05.09.19
  •   Istituto internazionale dei diritti del bambino (IDE)
    In Svizzera, la sensibilizzazione dell'IDE si svolge principalmente nell'ambito della Giornata internazionale dei diritti del fanciullo, il 20 novembre, sia attraverso l'organizzazione di eventi e simposi, sia attraverso la fornitura di materiale didattico per lavorare sui diritti dei bambini nelle scuole, le schede sui diritti dei bambini.
     
      Politica dell'infanzia e della gioventù: i diritti dell'infanzia
    All’inizio del 1997 la Svizzera ha ratificato la Convenzione ONU sui diritti del fanciullo, che sottolinea la responsabilità degli Stati per la protezione dei minori (persone fino ai 18 anni) e per il loro benessere. Questo importante documento sintetizza i diritti dell’uomo nel contesto di vita dei minori. La pagina web dell'Ufficio Federale delle Assicurazioni Sociali (IAS) vi dedica un intero capitolo con approfondimenti, notizie di attualità e aspetti politici legati alla questione.
     
    Unicef Svizzera e Liechtenstein
    L'UNICEF Svizzera e il Liechtenstein si impegnano per l'attuazione della Convenzione sui diritti del fanciullo in Svizzera, svolgendo attività di monitoraggio, informazione e sensibilizzazione sui diritti dei minori. L'impegno della Svizzera nell'attuazione dei diritti dei bambini è dettagliato.
     

    Gruppo 20 novembre
    Il 20 novembre 2019 si celebrano i 30 anni della Convenzione ONU sui diritti del fanciullo. In Ticino, in collaborazione tra Cantone ed enti attivi nelle politiche familiari, giovanili e dei diritti umani, è stata creata una campagna di sensibilizzazione (agosto 2019-luglio 2020). Sul sito della campagna si trovano numerosi progetti.
     

    Associazione Franca
    Dal 2010 l'Associazione Franca svolge attività di animazione, di teatro e di video, rivolte in modo particolare ai bambini e ai giovani sotto i 18 anni. Svolgono vari progetti anche con e per le scuole.  

     
    Amnesty International Svizzera
    La sezione svizzera di Amnesty International realizza campagne globali e regionali e si occupa di questioni nazionali in materia di diritti umani. Offre anche laboratori per gli allievi del terzo ciclo e dell'istruzione post-obbligatoria, formazione per adulti, materiale didattico e strumenti da mettere in pratica.
     
      Humanrights.ch (FR)
    La piattaforma informativa humanrights.ch è un progetto dell'omonima associazione. Dal 1999, Humanrights.ch si impegna a favore di un maggiore rispetto dei diritti umani in Svizzera. La piattaforma raccoglie molte informazioni e documenti utili per informarsi e approfondire l'argomento.
     
    Rete Svizzera Diritti del bambino (FR)
    La Rete svizzera per i diritti del fanciullo si prefigge di dimostrare che la Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo è parte integrante di una politica concreta per l'infanzia e la gioventù. Il sito web fornisce un'ampia gamma di informazioni sui vari diritti del bambino.
     
    ChildRightsHub (FR)
    ChildRightsHub è una piattaforma digitale che riunisce attori ginevrini e della Svizzera romanda impegnati nella promozione e nella tutela dei diritti dei bambini. La piattaforma raccoglie informazioni, inclusi brevi video esplicativi per gli allievi, e progetti per celebrare i 30 anni della CDI che coinvolgono gli allievi sui diritti dei bambini.
     
    aggiornato il 05.09.19

Questo dossier tematico è stato realizzato con il contributo dell'associazione «Kinderbüro Basel».

Collegamenti ai seguenti obiettivi dello sviluppo sostenibile:

        

I 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile (OSS)

La rivista ventuno si è occupata del tema
03 | 2019 I diritti del fanciullo

 

Contatto

Roger Welti
Insegnamento
tel +41 91 785 00 23
email