Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESS) | Il portale

Le mense scolastiche e la pandemia

 

Nelle mense  scolastiche italiane si vuole dare un senso sociale ed educativo alla ristorazione scolastica, ma il 2020 è stato un anno particolarmente difficile: l'articolo vuole ripercorrere i momenti più significativi fra successi e insuccessi, mentre l'intervista fornisce una visione che può stimolare la scuola a insistere sulla via intrapresa.

La mensa scolastica da alcuni è vista come un servizio necessario per riempire la pancia dei bambini, da altri invece come un'opportunità per aumentare la sensibilità fuori e dentro la mensa e utilizzare questo servizio come strumento in difesa del Pianeta. La mensa scolastica - se organizzata in un certo modo - aumenta la consapevolezza e la volontà di fare ciascuno la propria parte per dare un futuro alla vita sulla Terra. Il mangiare in maniera consapevolefacendo scelte sostenibili nel rispetto dell’ambiente è l’azione quotidiana che ci coinvolge tutti sia individualmente come piccoli consumatori che collettivamente (con le mense) come ‘grandi consumatori’. Questo lo sa bene Salvatore Ceccarelli, considerato il ‘Padre’ dell’agricoltura del futuro, quella che tutela la fertilità delle terre e le comunità degli agricoltori, quella che consente ai cibi di essere nutrienti e sani e non avvelenati dal glifosato. Purtroppo la pandemia ha messo in serio pericolo le conquiste degli ultimi anni.

2020, un anno insostenibile

Intervista a Salvatore Ceccarelli, padre dell’agricoltura resiliente