Monte San Salvatore

Il Pian Scairolo visto dall'alto – un territorio in rapida evoluzione

L’escursione permette di raggiungere la vetta del Monte San Salvatore, dal quale si gode di una vista mozzafiato a 360° sulla regione del Lago di Lugano. Il percorso proposto permette di osservare dall’alto il Pian Scairolo, territorio profondamente mutato dall’urbanizzazione e grazie al materiale didattico a disposizione affrontare in modo avvincente questa tematica.

L’itinerario proposto porta da Figino a Noranco passando da Carona e dal Monte San Salvatore. Dislivelli: 850m in salita e 820m in discesa; distanza percorsa: 13 km; tempo di marcia: 5.5ore nelle due direzioni. Il tempo di marcia può essere ridotto di ca. 2ore utilizzando la funicolare del San Salvatore.

Preparazione

Il percorso può essere affrontato senza una preparazione specifica, l’osservazione degli elementi nel territorio abbinata a una ricerca approfondita in seguito può costituire un itinerario didattico costruttivo.

Conoscere la storia della Terra: la formazione delle alpi e il modellamento del territorio attuale dovuto alle forze della natura (ghiacciai, erosioni, ecc.).

Fare un’inchiesta presso la classe sull’occupazione nel tempo libero, in particolare per fare luce sul ruolo dei centri commerciali e sui modi di raggiungerli.

Se possibile eseguire il percorso lungo il Pian Scairolo da Noranco Fornaci a Figino.

Attività proposte in situ

Osservazione del territorio dall’alto con l’ausilio di fotografie d’epoca. Far disegnare/fotografare il territorio, in particolare la zona di Pian Scairolo e la periferia di Lugano. Prestare attenzione alle diverse zone che è possibile individuare (centri commerciali, capannoni industriali, zone residenziali, nuclei storici, zone agricole, zone naturalistiche, ecc.).

Individuare le diverse zone lungo il percorso.

Visitare alcuni edifici storici particolari (chiese al Torello e Ongero, nucleo di Carona) e osservare il loro inserimento nel paesaggio.

Seguito

Trasportare le osservazioni fatte nel territorio sulla cartina, quindi individuare l’evoluzion del Pian Scairolo (dai insediamenti tradizionali a oggi) e fare delle ipotesi sugli sviluppi futuri possibili.

Confrontare le proprie ipotesi col progetto di sviluppo cantonale.

Analizzare gli strumenti offerti dalla Confederazione e dal Cantone per proteggere siti particolari (naturalistici o storici come i monumenti visti) e il loro utilizzo nel territorio.

Eseguire una ricerca per trovare dei modelli di sviluppo territoriale (nel mondo) dove la situazione sembra essere più armoniosa.

Ulteriori interconnessioni


Informazioni sul percorso lungo il Pian Scairolo: scuola/produzioni-e21/itinerari/Pian Scairolo


Monumenti di Carona, case storiche, chiese, ecc.: www.carona.ch
Monte San Salvatore www.montesansalvatore.ch


Osservatorio ambientale della Svizzera italiana: OASI

Scheda

Itinerario San Salvatore (PDF)

Dati cartografici

I dati nel formato XOL e GPX sono scaricabili come file TXT cliccando col tasto destro del mouse e selezionando "registra il documento collegato" (Safari) o "salva destinazione/oggetto con nome" (Firefox/IE). Una volta registrati sul proprio computer, per utilizzarli correttamente, occorre modificarne l'estensione cancellando ".txt" dal nome!

Informazioni turistiche

La regione

Pernottamento

Escursioni accompagnate

  • Quattropassi con la classe: gite accompagnate su misura per la vostra classe

 

Contatto

Roger Welti  
comunicazione
tel +41 91 785 00 23 
email